CORI AMENTA… QUANDO SCARPE, ANIMA E CUORE SONO IL SEGRETO DEL SUCCESSO!

Ciao a tutti!!! Bentornati su Fashion doesn’t happen! Per noi oggi è un onore avere sul nostro blog Cori Amenta! Come già detto in precedenza, abbiamo dedicato una sezione del nostro blog alle interviste di personaggi che nonostante la situazione del nostro paese, stanno continuando ad andare avanti e continuano a ricevere sempre più conferme da parte del pubblico. In poche parole, sono i nuovi creatori di oggi che saranno grandi domani. Con noi lei…la regina siciliana delle calzature, una delle donne più ammirate e invidiate di Italia perchè può avere tutte le scarpe che vuole e quando vuole! E se non ci sono quelle che vuole lei? Le disegna! Cosa c’è di più facile e bello? …Però attenzione…”non è tutto oro quello che luccica!” Scopriamo insieme quale dedizione e amore per il proprio lavoro bisogna avere per raggiungere il successo…Grazie Cori!!!

_75O7202-x-_1

FOTO DI MARCO FALCETTA

I:Ciao Cori, benvenuta su Fashion doesn’t happen! Cori Amenta nasce in Sicilia, dove la vita e la realtà di tutti i giorni è molto diversa da quella che si vive a Milano, città dove vivi ormai da molti anni. Come vivi questa differenza, ovvero, aver vissuto in Sicilia, ti ha fatto mancare qualcosa e dato lo stimolo per andare verso una metropoli dove ci sarebbero state più possibilità o hai scelto di vivere a Milano portando con te tutto cio’ che ti stava a cuore della tua città?

C:Cara Irina, io vivo a Milano quasi da sempre… ma ho mantenuto un ricordo vivido di tutto  quello che concerne le mie origini, la mia famiglia, i miei ricordi d infanzia.. ovviamente, se penso a quando ero adolescente, ho un ricordo di un posto ostico e pieno di pregiudizi, ma che col tempo è riuscito ad apprezzarmi, non solo per le mie scelte di vita forti, ma per chi sono e per quello che faccio. Sicuramente, la mia famiglia, i miei amici cari e quel tempo magnifico tutto l’anno, sono le cose che mi mancano tutt oggi.

I:Quanto è stato incisivo il parere della tua famiglia sui tuoi progetti? Hanno mai cercato di indirizzarti verso altro, lontano dalla moda?
C:In un  primo momento la mia famiglia non capiva le mie scelte assolutamente fuori dall ordinario, la mia è una famiglia borghese, e se non hai una laurea attaccata al muro diciamo che di regola.. non hai molto valore, ma col tempo sono riuscita a spiegare che ci sono delle scelte che partono dal cuore, legate al sentimento, per me il mio lavoro è la mia vita, ed hanno capito, mi hanno non solo assecondata , anche aiutata, ( spesso ) anche economicamente, nei momenti più complessi.
CALZATURE CORIAMENTA, SS 2014

CALZATURE CORIAMENTA, COLLEZIONE SS 2014

I:Essendo un’artista sarai meno conforme alle regole e agli standard imposti dalla società, ma a conti fatti dobbiamo poi guardare in faccia la realtà. Cori, tu ti senti più “Carpe diem” o persona da agenda, molto organizzata e piena di regole?
C:Ccredo che l’istinto sia la mia grande forza, quell’idea che sembra assurda all inzio, ma che dopo risulta essere vincente…
Indubbiamente, se vuoi lavorare, il lavoro è fatto di appuntamenti serrati e di agende piene di appuntamenti che comprendono a volte anche cambi look … io mi impegno per essere una professionista, l’artista è troppo libero da schemi a date .. e la moda non lo permette.
I:Come abbiamo visto già da due stagioni, sei diventata un’imprenditrice di successo con la tua linea di scarpe “CORIAMENTA”, com’è iniziata la tua carriera? Quali sono state le maggiori difficoltà che hai incontrato durante la nascita di questo progetto?
C:Da quattro stagioni firmo la mia collezione di calzature  CORIAMENTA ( senza spazi) e per aver cominciato in uno dei momenti più bui della storia economica italiana, devo ritenermi molto fortunata…   Ringrazio moltissimo gli amici giornalisti, stylist, blogger, che scrivono e pubblicano le mie bambine , sono davvero lusingata, nel vedere i miei colleghi che senza che io lo chieda, nei loro servizi fotografano le mie scarpe..credo che la strada del successo vero, ahimè sia lunga e impervia, ma .. non demordo!
CALZATURE CORIAMENTA, COLLEZIONE SS 2014

CALZATURE CORIAMENTA, COLLEZIONE SS 2014

I:Ci sono mai stati dei momenti in cui era tutto talmente difficile da mollare? Hai mai creduto di cedere e buttare tutto all’aria per qualcosa di più facile e che sfidasse meno i problemi che la crisi italiana ha creato?
C:Aahahaha cara mia, me lo chiedo molto spesso, evidentemente dall’esterno non sembra, ma essere l’ imprenditrice di me stessa, non è facile .
Ho pensato a come avrei vissuto se mi fossi accontentata di un lavoro normale e meno impegnativo.. ma il mio lavoro è la mia vita e la mia vita non è mai stata semplice.. te ne racconto una: pochissimo tempo fa ho cambiato per l’ennesima volta produttore, ed ero realmente demotivata e stanca di tutto, volevo mollare il colpo, vado da Maximilian Linz per confrontarmi, lui  per me non è solo un pr, ma è un amico, mi accoglie a braccia aperte con un vogue accessori che all’interno conteneva 4  miei modelli, nel numero piu importante dell anno…  mi sono detta: come posso tirarmi indietro proprio ora??? (Ho pianto un po’) e dopo mi sono fatta forza e ho preso delle importanti decisioni imprenditoriali, ed eccomi ancora qua agguuerritissssima!
CALZATURE CORIAMENTA, COLLEZIONE SS 2014

CALZATURE CORIAMENTA, COLLEZIONE SS 2014

I:Secondo te…è reale la solitudine dei numeri uno?
 C:Ritengo che la solitudine dei numeri uno sia fondata, per un motivo, se conosci della gente da molto tempo, questa, se fai dei cambiamenti interiori forti, che siano di lavoro o di vita, quasi mai riesce a capirti realmente, o non ha tempo e voglia di farlo, ha paura e inevitabilmente ti lascia da sola… anche se per me i numeri uno sono Nelson Mandela… o Einstein…. o Alfred Hitchcock.
FOTO DI OSKAR CECERE.

FOTO DI OSKAR CECERE.

I:I dettagli delle tue creazioni sono curati da una profonda  ricerca e attenzione. Da cosa trai ispirazione per le tue collezioni?
C:Sono estremamente curiosa e prendo spunto da tutto cio che mi circonda, ( forse anche da te ) e dai miei ricordi d infanzia, la mia famiglia, la mia  Sicilia, la mia formazione all’Istituto d’arte di Siracusa.. creando una realtà parallela, ma convincente e verosimile, ecco.. traggo ispirazione da quel mondo fantastico che mi creo da quando sono nata, fatto di mitologia e fregi barocchi.
CALZATURE CORIAMENTA, COLLEZIONE SS 2014

CALZATURE CORIAMENTA, COLLEZIONE SS 2014

I:Quanto c’è di te nelle tue collezioni? Un bravo designer riesce ad accontentare il suo pubblico, è una questione di gusto o di mente commerciale?
 C:…. Coriamenta sono assolutamente io, quindi le mie scarpe sono per me come un diario, sul quale annoto avvenimenti e emozioni forti impresse nella mia mente.
I:L’Italia lo sa, tu hai disegnato le scarpe per il matrimonio di Belen Rodriguez e Stefano De Martino. Com’e’ stata questa esperienza? Ti sei divertita o è stata una dura sfida?
C:Ho disegnato le scarpe del matrimonio di Belen Rodriguez e sono felice di averlo fatto, è stata una bella esperienza, lei è brillante e sa quello che vuole, certamente non è stato facile, ma  per me è stato grandioso!
Mi ha dato una grande visibilità e un grande ritorno di immagine, le sono molto grata per questo.
ILLUSTRAZIONE DI CORIAMENTA, CALZATURE PER IL MATRIMONIO DI BELEN RODRIGUEZ E STEFANO DE MARTINO

ILLUSTRAZIONE DI CORIAMENTA, CALZATURA PER IL MATRIMONIO DI BELEN RODRIGUEZ E STEFANO DE MARTINO

CALZATURA PER IL MATRIMONIO DI BELEN RODRIGUEZ E STEFANO DE MARTINO

CALZATURA NUZIALE PER BELEN RODRIGUEZ

I:Il nostro blog si chiama Fashion doesn’t happen che tradotto in italiano significa “la moda non avviene per caso”. Cosa c’è, secondo te, nel mondo della moda che tu sai e vivi giornalmente e che le persone al di fuori di questo sistema non vedono e non sanno? Quale fatica è celata dietro un lavoro che tutti vorrebbero fare perche’ sembra facile, divertente e porta molte soddisfazioni e denaro? Raccontaci quello che non avviene per caso ma che si sottovaluta.
C:La moda non avviene per caso, è frutto di studi, lavoro durissimo per anni  e che in pochissimi casi ti premia, servono grandi connection e sorrisi con tutti, occorre il dono dell obiquità, se  riesci devi essere nello stesso momento anche in tre posti diversi, devi imparare a non far trapelare momenti di stanchezza o di stress.. insomma.. non è facile per niente!!! Ma è meravigliosa…
 MI AUGURO  CON TUTTO IL CUORE  CHE QUESTO SOGNO CONTINUI!
– CORI AMENTA –
Schermata 2013-12-02 alle 01.01.28
Cori grazie mille per essere stata con noi! Ringraziamo per la collaborazione e le immagini i fotografi Marco Falcetta, Oskar Cecere e l’ufficio stampa Maximilian Linz, press@maximilianlinz.com +39 02 89420673.
Advertisements

Per favore, lascia un commento :)

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s